16.10.2017

Anonimo ha scritto:

“Buongiorno, vorrei sapere la lista degli ingredienti usati nel vostro cornetto vegano?”

Buongiorno,

innanzi tutto la ringrazio per avermi contattato e per aver scelto Il Pasticcere ed il nostro cornetto vegano.

Le riporto di seguito la tabella ingredienti: 

farina di FRUMENTO, margarina vegetale (burro di cacao, olio vegetale (girasole),

acqua, sale, emulsionante: E471; succo di limone), acqua, farcitura al ribes e melograno 10%

(sciroppo di glucosio-fruttosio, ribes rosso 30%, zucchero, succo di melograno da concentrato 15%,

gelificante: E440; acidificante: E330; aromi), zucchero, lievito naturale (contiene FRUMENTO),

glutine di FRUMENTO, farina di teff 1%, lievito di birra, zucchero di canna, emulsionanti: E322 da

girasole, E472e; proteine di SOIA, farina di grano saraceno 0,4%, sale, destrosio, estratto di

vaniglia, olio di colza, agente di trattamento della farina: E300.

Presenza di allergeni in tracce Può contenere LATTE, UOVA, ARACHIDI, FRUTTA A GUSCIO, SESAMO.

Contiene Glutine

 

saluti

Piero

 

8.08.2016

Anonimo ha scritto:

“Qual'è la temperatura ideale di cottura brioche in forno ventilato? Grazie”

Buongiorno,

non esiste una vera e propria temperatura ideale di cottura uguale per tutti i prodotti de Il Pasticcere. La nostra offerta è molto eterogenea e le modalità di cottura differiscono da gamma a gamma.  In questa sezione abbiamo riportato tutte le modalità di cottura che noi consigliamo per i nostri prodotti.

grazie mille per aver scelto Il Pasticcere

saluti

Piero

 

 

 

14.05.2016

Anonimo ha scritto:

“Buongiorno, Mi capita spesso quando faccio cuocere le brioches i cornetti classici che quando sono pronti (dopo circa 20 ,minuti) apro il forno e li tolgo e dopo circa 1 minuto la brioche si abbassa e sembra come se Fosse stata schiacciata (l'ho notato in particolare con quelle alla marmellata) saprebbe dirmi a cosa sia dovuto? Grazie Giulia”

Buonasera Giulia,

ci sono molte teorie in merito a questo fenomeno e altrettanti modi per far si che non accada, a tutti i miei allievi consiglio sempre di cuocere pochi prodotti per volta con temperatura costante e forno pre riscaldato correttamente, ma sopratutto di non aprire mai il forno durante la prima fase della cottura.

Le consiglio inoltre di consultare nella sezione dedicata le modalità di cottura che noi suggeriamo per la perfetta cottura dei nostri prodotti.

grazie mille per aver scelto Il Pasticcere

saluti

Piero

25.09.2013

Ambra ha scritto:

“Buongiorno Piero, I cornetti debbono essere scongelati prima della cottura o si possono infornare ancora congelati? Come posso evitare che rimangano crudi all' interno e troppo cotti all' esterno? grazie, Ambra”

Buongiorno Ambra,

Per evitare il problema di sfornare prodotti troppo cotti esternamente e crudi all’interno, ti consiglio di ridurre la temperatura del forno e di prolungare i tempi di cottura.

Infine, ti suggerisco di consultare la sezione del sito del Pasticcere dedicata ai miei consigli, troverai passo per passo, tutte le fasi utili per raggiungere una cottura perfetta, sempre in questa sezione sono indicate le caratteristiche di cottura (tempo e temperatura ideali) di tutte le gamme di prodotti firmate Il Pasticcere.

Cordiali saluti,

Piero

18.06.2013

Luisa ha scritto:

Buongiorno Piero, vorrei sapere quali benefici apporta il lievito madre alle vostre brioches?

L’impiego nei prodotti da forno del lievito naturale apporta indubbi vantaggi qualitativi, che si possono riassumere in:

– Sapore e profumo caratteristici, accentuati dalla formazione di sostanze organiche volatili e di prodotti aromatici che si formano durante la cottura tra gli aminoacidi e gli zuccheri.

– Una alveolatura più fine e regolare, che conferisce al prodotto una forma più bella e regolare.

– Una maggiore durabilità di conservazione del prodotto, che mantiene inalterate le proprie caratteristiche organolettiche più a lungo nel corso della giornata.

18.03.2013

Monica ha scritto:

“Gentile Piero, potresti spiegarmi cos’è il Lievito Naturale?”

Il Lievito naturale è un impasto costituito da una miscela di acqua, farina, lieviti e fermenti lattici lasciata fermentare spontaneamente per un tempo più o meno lungo. La preparazione richiede continui controlli, ed una volta ottenuta la pasta madre, ovvero la pasta già fermentata, essa va tenuta in vita e riprodotta per mezzo di successivi rinfreschi con determninate quantità di farina e acqua.